Servizi Sociali
16/02/2017
Servizi Sociali
Progetto “Al servizio della comunità” - Proroga termini di scadenza
Il termine ultimo per la presentazione delle istanze è prorogato alle ore 12.00 del giorno 28 febbraio 2017.
SELEZIONE PUBBLICA AI FINI DELLA COSTITUZIONE DI UNA GRADUATORIA ANNUALE (ANNO 2017) DA UTILIZZARE PER L’ASSEGNAZIONE DI TIROCINI DI INCLUSIONE A FAVORE DI SOGGETTI IN CONDIZIONI DI DISAGIO ECONOMICO E SOCIALE.
BANDO PER L’INDIVIDUAZIONE DEGLI ASPIRANTI BENEFICIARI ALLA CONCESSIONE DI LEGNA DA ARDERE
Il Comune di Cisternino intende concedere gratuitamente la legna da ardere riveniente dalla pulizia della pineta Comunale ai cittadini in stato di disagio economico. La legna deve essere destinata ad uso esclusivo e diretto del nucleo familiare del richiedente.
I cittadini che vogliono usufruire di legna da ardere dovranno presentare domanda al Comune di Cisternino entro e non oltre il giorno 20/10/2017 e consegnare la domanda direttamente all'Ufficio Protocollo.

Per l’ammissione al beneficio gli interessati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:
  • Essere residenti nel Comune di Cisternino;
  • Essere in possesso di caminetto, stufa a legna o cucina economica;
  • Essere in possesso di un reddito pari o non superiore alla soglia di povertà calcolata secondo il metodo dell’Indice della Situazione Economica Equivalente (ISEE) e articolata per fasce che tengono conto della diversa ampiezza dei nuclei familiari richiedenti, così come specificato nell'allegato.

Documenti
  1. Requisiti di ammissibilità
  2. Richiesta assegnazione legna da ardere
Progetti Personalizzati di Vita Indipendente (PRO.VI
 
Progetti Personalizzati di Vita Indipendente (PRO.VI) - scadenza presentazione domande le ore 12 del giorno 31 gennaio 2017.
Con Delibera n.1709/2016 la Regione Puglia ha approvato lo schema dell’Avviso Pubblico per i progetti personalizzati di vita indipendente (PRO.VI.) in favore di persone con disabilità gravi per l’autonomia personale e l’inclusione socio-lavorativa. La presentazione delle domande potrà essere effettuata esclusivamente on-line accedendo al seguente indirizzo:

                                       http://www.sistema.puglia.it  
Per informazioni può recarsi presso l’Ufficio di Segretariato Sociale del Comune di Cisternino, Dott.ssa Grazia D'Errico oppure telefonare al numero telefonico 0804445263 negli stessi giorni ed orari di seguito specificati.
Apertura al pubblico: lunedì- mercoledì -venerdì dalle 9.30 alle 11.30
 
Avviso pubblico partecipazione al Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020
Termine ultimo presentazione candidature le ore 12.00 del giorno 5 ottobre 2016.
"Avviso pubblico per la selezione di soggetti interessati all’attuazione per la partecipazione al Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 - Obiettivo Specifico 1 - Obiettivo nazionale 1 - lett. e) - "Potenziamento della capacita ricettiva del sistema di seconda accoglienza dei Minori Stranieri non Accompagnati (MSNA)".
Bonus idrico Puglia 2017

Pubblicato il Bando. Domande dall’1 settembre 2017 fino al 31/12/2017

 Gli aventi diritto potranno presentare domanda di accesso al Bonus Idrico solo attraverso una delle seguenti modalità:
  •  via internet, all’indirizzo www.bonusidrico.puglia.it
  •  via telefono fisso, mediante il numero verde automatico 800.660.860. 
 
E’ stato pubblicato dall’Autorità Idrica Pugliese, il bando relativo a “Erogazione delle agevolazioni a favore delle utenze deboli del Servizio Idrico Integrato della Puglia – Periodo di agevolazione consumi 2016”.

Una misura la cui operatività è assicurata dall’Autorità Idrica Pugliese, Anci e Regione Puglia oltre che da AQP, destinata alle fasce meno abbienti ed in disagio economico e/o fisico, che consiste in un rimborso dei consumi precedenti.
Per conoscere requisiti di accesso alla misura, termini e modalità di presentazione delle domande e tutto ciò che concerne le agevolazioni previste, è possibile consultare l’allegato bando che regolamenta il Bonus Idrico Puglia.

 Requisiti di accesso alla richiesta del Bonus Idrico
  •  Essere cittadino residente nei Comuni della Regione Puglia in cui il S.I.I. è gestito direttamente da A.Q.P. S.p.A.
  •  Potrà essere ammesso il soggetto che sia divenuto utente fino al giorno prima della scadenza dei termini per fare richiesta di agevolazione
  • Aver beneficiato del bonus elettrico, per utenza domestica elettrica, nella Regione Puglia, con data inizio dell’agevolazione ricadente nell’anno 2016, nel caso di domande per disagio economico
  • Aver beneficiato del bonus elettrico, per utenza domestica elettrica, nella Regione Puglia, con almeno un giorno di agevolazione nell’anno 2016 nel caso di domande per disagio fisico
  • Essere direttamente intestatario di una fornitura idrica AQP, ad uso abitativo domestico di residenza, oppure risiedere in un condominio che è intestatario di contratto idrico AQP ad uso abitativo domestico
  •  La fornitura idrica deve essere attiva al momento della presentazione dell’istanza, ed in regola con i pagamenti nei confronti di AQP, ovvero non morosa per fatture emesse entro il 31 dicembre 2016
Si precisa, inoltre, che possono accedere alla richiesta del Bonus Idrico anche i titolari di una Carta Acquisti attiva (D.L. n. 112 del 2008).


Documenti
  1. Bando Bonus Idrico 2017
  2. bonus idrico


 

 
Documenti
  1. bonus idrico
Contributo integrativo canone di locazione
Termine ultimo per la ricezione delle domande il giorno 9 settembre 2016.
BANDO DI CONCORSO PER L'ATTRIBUZIONE DEL CONTRIBUTO INTEGRATIVO PER IL PAGAMENTO DEL CANONE DI LOCAZIONE COMPETENZA– COMPETENZA 2014
Contrasto alla povertà: Sostegno per l’Inclusione Attiva
E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto adottato lo scorso 26 maggio dal Ministero del Lavoro, di concerto col Ministero dell’Economia, per l’estensione del Sostegno per l’inclusione attiva (S.I.A.) a tutto il territorio nazionale in favore della popolazione in povertà assoluta, dei cittadini in grave deprivazione materiale e della popolazione con intensità lavorativa molto bassa. La misura, oltre al sostegno economico, prevede la realizzazione di un programma volto a favorire il reinserimento lavorativo e l’inclusione sociale di tutti i soggetti che compongono il nucleo familiare in difficoltà.
Soggetti beneficiari
Beneficiari sono i cittadini italiani o comunitari, ovvero i familiari di questi purchè in possesso di permesso di soggiorno permanente, residenti in Italia il cui nucleo familiare sia in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:
- presenza di un componente minorenne;
- presenza di un disabile;
- presenza di una donna in gravidanza.
Inoltre, l’ISEE del nucleo familiare del richiedente deve essere inferiore a 3.000 euro e altresì:
- il valore complessivo dei trattamenti di natura economica, anche esenti, fruiti dal nucleo non deve superare l’importo di 600 euro mensili;
- nessun componente deve risultare beneficiario di NASPI;
- nessun componente deve essere proprietario di autoveicoli nuovi o usati ma di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicoli di cilindrata che superi i 250 cc.
Il beneficio SIA

Ai soggetti aventi diritto che ne facciano richiesta è concesso un beneficio bimestrale per un importo mensile che va dagli 80 ai 400 euro in ragione del numero dei componenti il nucleo familiare. Nel caso in cui uno o più componenti del nucleo siano già beneficiari della Carta Acquisti, i benefici ad essa connessi sono detratti dal SIA.
 
Presentazione istanza 
Le istanze dovranno essere presentate al comune a partire dal 2 settembre 2016 su specifica modulistica predisposta dall'INPS.

 
Reddito di Dignità Regione Puglia

Il Reddito di Dignità regionale è una misura di integrazione del reddito definita “universalistica” poiché possono accedervi tutte le persone che si trovino in difficoltà tali, anche temporanee, da essere al di sotto di quella soglia economica minima per una esistenza almeno accettabile. Il Red è uno strumento di contrasto alla povertà assoluta e di supporto a un percorso più ampio di inserimento sociale e lavorativo. In questo percorso individuale, l'aiuto economico è di sicuro importante, ma è anche una delle componenti del patto di inclusione sociale attiva. Si tratta, infatti, di un’indennità per la partecipazione a un tirocinio o ad altro progetto di sussidiarietà. Il patto di inclusione è una sorta di “sodalizio” tra chi beneficia di Red (un soggetto o un nucleo familiare) e i Servizi sociali dell’Ambito territoriale. La sottoscrizione del patto rappresenta una condizione necessaria per fruire del beneficio. Il patto di inclusione è un patto forte tra chi beneficia di ReD, con il suo nucleo familiare, i Servizi sociali dell’Ambito territoriale e la comunità in cui si vive.
ReD - Progetti di tirocinio Comune di Cisternino
Il Comune di Cisternino sta elaborando dei “Progetti di tirocinio per l’inclusione sociale e Progetti di Sussidiarietà” dell’Ambito comunale.
Si resta in attesa di proposte per lo sviluppo di nuovi progetti da parte dei cittadini. 
Qualsiasi segnalazione può essere inoltrata ai Servizi Sociali del Comune.
ReD chi può accedervi
Possono accedere al Reddito di Dignità regionale, tutte le persone e tutte le famiglie residenti in Puglia da almeno dodici mesi dalla data di presentazione della domanda. Possono beneficiare del ReD solo soggetti e nuclei familiari con Isee inferiore a 3mila euro annui. Inoltre è necessaria la disponibilità a sottoscrivere il patto individuale di inclusione sociale attiva.
Possono accedervi anche i cittadini comunitari, ovvero i cittadini stranieri con regolare permesso di soggiorno, ma solo se questi possono dimostrare di avere la propria residenza in un Comune pugliese da almeno dodici mesi.
Si comincia dal 26 luglio 2016.
 Di seguito l'avviso pubblico per la presentazione delle domande
ReD come funziona
Sulla piattaforma è attivo un catalogo per i soggetti ospitanti (pubblici, privati e del privato sociale), ovvero quei soggetti che sono interessati a ospitare progetti di tirocinio per l’inclusione e altri progetti di prossimità.
Una volta individuati i destinatari del ReD, dopo una meticolosa di istruttoria su piattaforma informatica, questi sono invitati dal Comune di riferimento, grazie a un’équipe multi professionale, coadiuvata dal Servizio sociale professionale e dal Centro per l’Impiego territoriale, a definire il proprio patto individuale di inclusione sociale attiva. Ogni patto individuale contiene sia obiettivi di inclusione, sia altri obiettivi mirati a ridurre il rischio di marginalità per l’intero nucleo familiare. Il patto tiene conto delle preferenze e dei fabbisogni del richiedente, anche rispetto all’adeguatezza tra il soggetto e il tipo di progetto di tirocinio.
ReD come fare la domanda
I cittadini dovranno obbligatoriamente presentare la domanda per il ReD, attraverso la piattaforma telematica e possono farlo o direttamente con propri mezzi, oppure attraverso gli sportelli dei CAF e dei patronati abilitati. La procedura è aperta, “a sportello”, è completamente dematerializzata è necessario registrarsi come utente della piattaforma www.sistema.puglia.it e accedere al form on line per la compilazione della manifestazione e la presentazione del progetto di tirocinio o di sussidiarietà. La procedura telematica sarà attiva nei prossimi giorni.
ReD quali tirocini e come proporli
Possono proporre progetti di tirocinio per i beneficiari del ReD, tutti i soggetti pubblici e privati con personalità giuridica (con esclusione, dunque, delle persone fisiche), dotate di autonomia operativa e che abbiano almeno una sede operativa sul territorio regionale pugliese. Essi andranno a popolare un Catalogo di ambito territoriale distinto in 3 Sezioni: Tirocini per l’Inclusione – Soggetti pubblici; Tirocini per l’Inclusione – Soggetti privati; Progetti di sussidiarietà e prossimità nelle comunità locali – Soggetti Privati. Ciascun soggetto proponente definisce le sedi di svolgimento del progetto e dei relativi tirocini. Ogni sede indicata verrà automaticamente attribuita nel Catalogo dei “Progetti di tirocinio per l’inclusione sociale e Progetti di Sussidiarietà” dell’Ambito territoriale in cui è ubicata la stessa. La presentazione del progetto avviene esclusivamente mediante piattaforma informatica dedicata nel Portale http://www.sistema.puglia.it/red (clicca qui per accedere). La procedura per la presentazione delle manifestazioni di interesse è una procedura aperta (cd. “a sportello”).
Si comincia dal 21 luglio 2016.
 
AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO SOSTITUTIVO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DI UTENTI DISABILI AI SOLI FINI RIABILITATIVI (ART. 46 L.R. 4/2010). ANNO 2016.
AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO SOSTITUTIVO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DI UTENTI DISABILI AI SOLI FINI RIABILITATIVI (ART. 46 L.R. 4/2010). ANNO 2016.
Bando Selezione Volontari - Servizio Civile Nazionale
Il termine ultimo presentazione domande è stato prorogato fino alle ore 14 del giorno 8 luglio 2016 presso l'ARCI Servizio Civile, Via S. Maria Mazzarello, SN - Martina Franca (TA).
Possono presentare domanda i giovani di età compresa fra i 18 e i 28 anni.
  • Attività di supporto alla comunità scolastica, affiancamento e in attività di inclusione con bambini diversamente abili e con bisogni educativi speciali;
Attività di collaborazione in progetti avviati sul territorio a favore dell'infanzia per la programmazione comunale.
Detrazioni addizionale regionale IRPEF per carichi di famiglia
Scadenza presentazione istanze il giorno 31 marzo 2016
Si comunica che la Regione Puglia con deliberazione della Giunta regionale n° 255 dell' 8 marzo 2016 ha prorogato al 31 marzo 2016 i termini per la presentazione delle istanze riguardanti le detrazioni all'addizionale regionale all'IRPEF per carichi di famiglia.
Per informazioni e presentazione istanze Ambito Sociale
Tel. 0831/307519 – 307522 Fax. 0831/305375, e-mail sociale.@comune.ostuni.br.it