21/08/2017 - 30/09/2017
FORMA MENTIS - Mostra al MAAAC (Museo Area Archeologica Arte Contemporanea) Cisternino)
FORMA MENTIS - Mostra al MAAAC (Museo Area Archeologica Arte Contemporanea) Cisternino)


A cura del Gruppo Archeologico Valle d'Itria, Luzzart e Parrocchia San Nicola; con la collaborazione del Comune di Cisternino presso il MAAAC ( ad Agosto apertura tutti i giorni h 11/13 e 18/21)

 
FORMA MENTIS vuole raccogliere opere  di almeno 8 artisti di fama nazionale e internazionale ai quali è stato chiesto di esporre un opera pensata specificatamente per gli spazi museali del MAAAC o rielaborare un lavoro in dialogo con l'idea di mostra proposta.
Abbiamo diviso il museo cistranese in 8 aree di intervento.
La scelta degli artisti è naturalmente eterogenea perché vogliamo offrire una visione ampia e continuativa di ciò che succede nel mondo del contemporaneo anche in una provincia del sud, poco sollecitata da questo punto di vista, molto di moda adesso e desiderosa di attrarre altre dimensioni turistiche.
Il tema FORMA MENTIS vuole richiamare l'attenzione sulle singolarità dell'approccio personale di ogni artista sia con un luogo cosi denso di storia come il sito medioevale del MAAAC cistranese sia con i reperti archeologici del museo cegliese con i suoi rinnovati spazi. Ma soprattutto tentare di comunicare il processo creativo eterogeneo sia razionale che istintivo e tecnico di chi opera nell'arte contemporanea, oggi nel mondo ipermediatico e impaziente, con il proprio lavoro frutto di accurate ricerche in tutta la gamma dell'espressione tecnica, manualità, distanze dalla quotidianità visiva e tempi. Proporre, anche nei piccoli centri, in modo più divulgativo e in rapporto con la storia dell'arte lo spazio visivo e mentale che misteriosamente porta poche migliaia di persone a creare e vivere di questo con l'ambizione di spostare di quel centimetro il senso dell'estetica e del "bello", spesso in sordina anticipando fenomeni culturali globali, e contribuire anche incosapevolmente alla difesa e crescita del nostro patrimonio culturale, sociale ed economico.
La FORMA MENTIS di ogni artista è unica? E' culturale o innata? Chi inserisce una opera contemporanea nella sua abitazione entra in questa dimensione personale? O è solo emozionale? O solo economica?
La tecnologia ha infine modificato il rapporto psicologico tra arte e pubblico o è solo un nuovo strumento di lavoro?
Tutte domande a cui è difficile rispondere con certezza forse non riusciremo adesso ma è la funzione dell'arte porre dubbi e proporre visioni.
 
ARTISTI
Omar Galliani (docente di Brera a Milano, vive e lavora a Reggio Emilia), Elisa Gallenca (vive e lavora tra Ceglie Messapica e Torino), Maura Banfo (vive e lavora a Torino), Benedetto Marcucci (artista e giornalista, vive e lavora a Roma), Fabrizio Fontana, artista visivo vive e lavora a S. Pietro Vernotico (Br), Massimo Ruiu (docente artista vive tra Roma e Monopoli), Alberto Vannetti, artista e operatore culturale, vive e lavora tra Cisternino e Roma. 
La consueta partecipazione speciale di Lisetta Carmi e due omaggi a grandi artisti : CARLA ACCARDI  e RENATO MANBOR